Per valorizzare al meglio la proposta enogastronomica del territorio arriva il festival Oltrepò un weekend di eventi diffusi in cantina. L’evento è alla sua prima edizione nella suggestiva regione vitivinicola dell’Oltrepò Pavese, dove il Festival Oltrepò vivrà il suo evento diffuso che celebra l’autenticità e la ricchezza enogastronomica del territorio. Patrocinato dal Consorzio tutela vini dell’Oltrepò e dall’Enoteca Regionale della Lombardia, il Festival si terrà il 25 e 26 maggio, trasformando l’intera area in un palcoscenico di esperienze uniche.

Il Festival Oltrepò è un evento diffuso, simile al modello del Festival Franciacorta, che coinvolge diverse località e operatori del territorio. I visitatori avranno l’opportunità di esplorare cantine, ristoranti e luoghi di interesse paesaggistico e culturale, partecipando a una varietà di attività che spaziano dalle degustazioni di vini a cene memorabili in vigna, DJ Set al tramonto, escursioni in e-bike o quad e momenti di puro relax nella natura.

Durante il festival, gli ospiti potranno partecipare a diversi eventi come visite guidate e degustazioni in cantina: scoprire i segreti della vinificazione e assaporare i vini distintivi dell’Oltrepò; cene in vigna: godere di esperienze gastronomiche al tramonto tra i filari; itinerari tematici: esplorare il territorio attraverso percorsi dedicati, permettendo ai visitatori di personalizzare la loro esperienza; esperienze uniche: partecipare a una sessione di pilates, a un picnic con il futurologo Massimo Canducci o a un’osservazione del sole.

Per partecipare agli eventi del Festival Oltrepò è necessario prenotare in anticipo, scegliendo gli eventi direttamente accedendo alla piattaforma https://festivaloltrepo.com/. I dettagli specifici e le modalità di prenotazione sono disponibili all’interno dei singoli eventi sul sito ufficiale del festival, permettendo agli interessati di pianificare al meglio il loro fine settimana ideale.

“Da bambino, mio padre mi portava in Oltrepò a comprare una damigiana di croatina, che poi lui imbottigliava. Ora l’Oltrepò è cresciuto molto in termini di qualità e sono orgoglioso di essere riuscito a organizzare il primo Festival qui, con l’aiuto fattivo del Consorzio, dell’Enoteca Regionale e soprattutto delle tante cantine che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa”, dice Marco Ottolini, ideatore della iniziativa e fondatore di WineLovers (https://www.winelovers.ai).

“Il territorio dell’Oltrepò offre, oltre a paesaggi mozzafiato, vini e prodotti unici, che per la prima volta siamo riusciti a coniugare in una serie di esperienze da vivere a tutto tondo in un weekend, in collaborazione con gran parte delle cantine dell’Oltrepò”, ha commentato Paolo Pedrazzi, amministratore di DigitalVisions/Oltrepop, co-organizzatore del Festival e responsabile tecnico della piattaforma. Il FestivalOltrepò rappresenta un’opportunità eccezionale per vivere e scoprire le eccellenze dell’Oltrepò Pavese, una delle regioni più ricche e variegate dal punto di vista vitivinicolo e paesaggistico in Italia.